Ocean 3D

 Piante per acquario

Le piante per acquario rivestono un ruolo molto importante non solo decorativo, aiutano infatti l’ecosistema ad assorbire sostanze nocive per i pesci e producono ossigeno con la fotosintesi clorofilliana, fondamentale per la vita di tutti gli organismi che vivono nel nostro habitat (pesci, batteri, ecc…).
Inoltre, le piante per acquario creano nascondigli e limitazioni territoriali per le forme di vita animali che andremo ad introdurvi.
Possono essere inserite subito dopo l’allestimento del fondo fertile e la posa del ghiaietto, in fase di allestimento acquario, dandoci così un’idea di come si presenterà il nostro acquario.

Per essere belle e rigogliose alle piante per acquario fondamentalmente servono:

  • Luce;
  • Sostanze nutritive (fertilizzanti, CO2);
  • Fondo fertile;
  • Qualità del’acqua.

Luce

Un fattore importantissimo per la fotosintesi clorofilliana delle piante per acquario è la luce.
È fondamentale la quantità di luce, ovvero il fotoperiodo, è importante dare un minimo continuativo di circa 7/8 ore di luce al giorno fino ad un massimo di 12 ore (in vasche con molte piante).
Se il nostro acquario monta i neon (T8 o T5) è bene sostituirli regolarmente, il nostro occhio non riesce a distinguere se la luminosità sia sufficente alle piante, ci sembra sempre ben illuminato ma col tempo il neon consumandosi ne produce meno.
Con le nuove scoperte nel campo dell’illuminazione, molti acquari montano un’ illuminazione a led, sono più luminosi, non hanno problemi di surriscaldamento, non perdono di luminosità, durano moltissimo e consumano veramente poco rispetto ai sistemi di illuminazione tradizionali; grazie a tutti questi vantaggi risultano essere infatti la scelta migliore.

Sostanze nutritive

Nutrire le nostre piante per acquario è fondamentale per la vita di queste ultime, perciò, è bene fertilizzare regolarmente la vasca per inserire macronutrienti (potassio, calcio, magnesio, ecc…) ed oligoelementi (ferro, manganese, ecc…), ma anche CO2 (anidride carbonica) che si trasformano in sostanze nutritive con la fotosintesi clorofilliana e gli permette così di crescere rigoliosa e forte rilasciando prezioso ossigeno per gli altri esseri viventi che popolano l’acquario.

Fondo fertile

Anche un buon fondo fertile, inserito sotto al ghiaietto, aiuta a fertilizzare le radici delle piante per acquario e soprattutto ad ancorare la queste ultime al fondo per evitare che si sfilino.
La formazione del fondo fertile è una tra le primissime operazioni che si eseguono in fase di allestimento acquario.

Qualità dell’acqua

Tenere sotto controllo i valori chimici dell’acqua dell’acquario aiuta moltissimo alla buona crescita delle nostre piante, infatti, i valori come PH (acidità o basicità dell’acqua), PO4 (fosfati), NO3 (nitrati) troppo alti, portano ad uno sviluppo eccessivo di alghe che rischiano di soffocare tutte le piante e rendono l’acquario brutto e disordinato.

praticamente….

Una buona gestione dell’acquario è sicuramente il punto fondamentale del successo del nostro piccolo o grande mondo sommerso, perciò:

  • Cambi d’acqua regolari con la pulizia o sostituzione dei materiali filtranti;
  • Inserimento di pesci da fondo o pulitori e lumache (mangiatori d’aghe);
  • Luce con fotoperiodo ottimale;
  • Fertilizzazioni delle piante per acquario;
  • Una giusta alimentazione ai pesci,

sono i principali accorgimenti che portano ad un equilibrio ottimale nella nostra vasca.

E’ possibile trovare presso il nostro negozio un ricco assortimento di piante per acquario e tutti i consigli per il loro abbinamento e la loro cura.
Da Ocean 3D, infatti, troverete anche tutti i prodotti per il mantenimento e la cura delle piante per acquario, come fertilizzanti e fondali.