Ocean 3D

Aiptasia

Aiptasia - Ocean3D

L’ Aiptasia, detta anche anemone di vetro o di cristallo, è un piccolo anemone, appartenente alla famiglia degli  Actiniari, dal diametro di 2,5/3 cm di colore beige o trasparente.
Al contrario di tanti altri rappresentanti della famiglia Actiniari molto belli e graditi nei nostri acquari, questi piccoli ospiti indesiderati sono la pecora nera della famiglia, infatti sono considerati da tutti gli aquariofili marini alla stregua dei parassiti.
Questi organismi “autostoppisti”
  possono arrivare nei nostri reef tra le rocce vive, o si annidano sulle rocce dei coralli che acquistiamo ( quindi occhio!!!!).

L’Aiptasia è considerata un anemone parassita anche perché si riproduce molto rapidamente e possedendo cellule urticanti con cui danneggia altri coralli magari a noi graditi, riesce in breve tempo a conquistarsi spazio.
La tossina che rilascia l’Aiptasia è molto potente e può soffocare i coralli che gli stanno vicini, per loro è relativamente semplice, è solo questione di tempo.
Ma sicuramente la principale ragione per cui l’Aiptasia è considerata un parassita è perchè , come tutti i parassiti sono molto resistenti e invasivi anche se il loro aspetto, per alcuni può essere considerato anche gradevole.

La riproduzione dell’Aiptasia

La riproduzione dell’Aiptasia avviene in forma sessuata ma soprattutto per scissione, cioè per divisione di un organismo in più individui; infatti anche mentre si spostano rilasciano dei piccoli frammenti di tessuto che si trasformano in altrettante piccole Aiptasia ( sono veramente tremende se non gli si presta la debita attenzione fin dal primo che viene avvistato).

Per questo è sconsigliato raschiare o schiacciare l’Aiptasia per eliminarle, rischiamo solo di peggiorare la situazione creando piccoli frammenti che daranno vita a moltissime piccole Aiptasia.
Per eliminare il problema “Aiptasia” in vasca ci sono diversi metodi, inserendo predatori naturali per prevenire e controllare le infestazioni come il Lysmata Wurdemanni (gamberetto) o il Chelmon Rostratus (pesce) che raramente si nutre di altri invertebrati.

Lysmata Wurdemanni      Lysmata Wurdemanni

Chelmon Rostratus     Chelmon Rostratus

Se invece l’infestazione è già grave fortunatamente esistono in commercio prodotti che eliminano l’Aiptasia definitivamente dall’acquario anche con un solo trattamento, attenzione però a trovare il prodotto giusto, infatti noi ne abbiamo trovati tanti in commercio praticamente inutili.

Conclusioni

L’Aiptasia in un acquario di acqua salata è un problema relativamente comune, infatti come detto prima è un invertebrato molto robusto e adattabile, come molti parassiti, perciò eliminarlo definitivamente dal nostro acquario, se si trascura il problema, può essere anche molto impegnativo, per fortuna ormai conoscendo da tempo questi piccoli parassiti li possiamo affrontare nel migliore dei modi.
Spesso la biodiversità in vasca aiuta, non solo pesci belli e colorati ma anche animali  “mirati” che ci aiutino ad affrontare problemi. Spesso i predatori naturali sono molto efficaci; mentre i metodi chimici è bene utilizzarli solo come ultima risorsa.