Ocean 3D

Acanthastrea

Acanthastrea            Acanthastrea 2             Acanthastrea 1

Tipologia: È un corallo Duro LPS
Ordine: Sclerachinia
Famiglia: Mussidae

Difficoltà di Allevamento:

L’Acanthastrea è un bellissimo e coloratissimo corallo LPS, non è difficile da allevare.
Necessita di una buona illuminazione e in acquario si consiglia di posizionare l’Acanthastrea in una zona con poca corrente, meglio se posizionata sul fondo.
L’Acanthastrea è un corallo che non richiede acque estremamente oligotrofiche, cioè non troppo estreme come condizioni di inquinanti inorganici come può essere per altre tipologie di coralli ( SPS ).

Descrizione:

L’Acanthastrea fa parte di quel gruppo di coralli conosciuti con il nome di “Corallo cervello” per la forma dei suoi carnosi polipi che appunto ricorda una massa cerebrale, ma per fortuna la somiglianza finisce li.
Infatti l’Acanthastrea la possiamo ammirarle con colori molto vivi come il viola, rosso, blu, verde e se adeguatamente illuminate con luci attiniche vi stupirete della varietà di colori fluorescenti che hanno, soprattutto durante la fase di alba e tramonto.
Si conoscono circa 15 differenti specie di Acanthastrea, alcune specie rare vivono sulla grande barriera Australiana e sono conosciute col nome di Acanthastrea Lordhowensis, dai colori più intensi e vivi speciamente il blu.
L’Acanthastrea è un corallo che cresce lentamente, alimentandosi naturalmente per mezzo delle Zooxantelle (alghe simbiotiche) che per mezzo della fotosintesi, producono ossigeno e zuccheri di cui il corallo si ciba.
In questo modo le loro esigenze alimentari sono quasi complete, ma integrano la dieta catturando zooplancton e assorbendo sostanze organiche disciolte nell’acqua.
Se alimentiamo l’Acanthastrea direttamente con Mysis surgelato o Krill surgelato cresce molto più rapidamente, metodo utilizzato da molti nostri clienti per avere più rapidamente colonie di una certa consistenza.
E’ relativamente semplice e veloce in quanto i polpi della colonia di Acanthastrea condividono il cibo, quindi non è necessario alimentare tutte le bocche ma basta alimentarne una sola.

Riproduzione:

In natura l’Acanthastrea si riproduce per via asessuata.
In acquario invece se dovesse diventare troppo ingombrante, specialmente in acquari molto piccoli come i minireef, l’Acanthastrea si può riprodurre tagliando la roccia su cui cresce per poi riposizionarla anche altrove.

Luogo di Provenienza:

Oceano Pacifico